fbpx

La Costituzione

La Costituzione

Oggi parleremo di un testo importantissimo che ogni cittadino deve conoscere.
Ti ricordi quello che ho detto a proposito della norma giuridica? Ecco, la Costituzione raccoglie tutte le norme fondamentali di uno Stato.

Immagina una piramide: la Costituzione si colloca proprio in cima, sulla punta.
Sai che in alcune parti del mondo le persone non sono libere di dire ciò che pensano? O di credere in una religione diversa dalla tua o di non credere affatto?
Per te è normale scrivere una lettera ad un amico che vive lontano da te o andare a trovare i cugini o i nonni che abitano a diversi chilometri di distanza da dove abiti. Tutto questo per te è possibile perché esiste la Costituzione, che è il documento dove sono scritti tutti i diritti (e anche i doveri) che sono riconosciuti alle persone di un particolare Stato.

La Costituzione in Italia è entrata in vigore (cioè è valida ed è applicata) dal 1 gennaio del 1948.
Prima di allora, l’Italia purtroppo non era libera come lo è adesso. In Italia c’era un Re e al Governo c’era invece una dittatura, che significa che tutti i poteri erano in mano ad una persona e tutto veniva scelto da lui; bisognava obbedire alle sue regole e non aveva importanza se queste fossero giuste o sbagliate.

Ci fu un evento terribile che fu la seconda guerra mondiale e in quegli anni così difficili in Italia, fortunatamente ci furono delle persone che lottarono per la libertà di tutti, che diedero la loro vita per assicurarci oggi quei diritti che tutti noi abbiamo. Dopo la fine della guerra, venne chiesto ai cittadini italiani di votare, di scegliere se volevano continuare ad avere un Re o se volevano diventare una repubblica.

Gli italiani nel 1946 hanno scelto la Repubblica, hanno deciso quindi che il potere deve essere esercitato dal popolo, da tutti quanti e non più da una sola persona.

Il 2 giugno 1946 si svolsero contemporaneamente il referendum istituzionale e l’elezione dell’Assemblea Costituente. Appena eletta, l’Assemblea nominò al suo interno una Commissione per la Costituzione, composta da 75 membri col compito di scrivere il progetto generale della Costituzione.

A sua volta, la Commissione si suddivise in 3 sottocommissioni:

– diritti e doveri dei cittadini

– organizzazione costituzionale dello Stato

-rapporti economici e sociali

La Costituzione è formata da 139 articoli, dove sono riconosciuti ad ognuno di noi diritti e doveri e tutti devono rispettarla. Gli articoli da 1 a 12 elencano i principi fondamentali, gli articoli da 13 a 54 i diritti e i doveri e parte finale si parla dell’organizzazione dello Stato.

Vediamo insieme le caratteristiche della nostra Costituzione. Si può definire:

Votata perchè è stata approvata dall’Assemblea costituente che rappresentava il popolo;

Lunga perchè disciplina nel dettaglio i diritti dei cittadini e le funzioni degli organi;

Rigida perchè le leggi che sono in contrasto con la carta costituzionale vengono rimosse tramite un procedimento davanti la Corte costituzionale. Inoltre, per modificare la Costituzione è necessario un procedimento parlamentare aggravato.

Programmatica perchè fissa degli obiettivi attribuendo alle forze politiche il compito di renderli effettivi;

Compromissoria perchè è il risultato del confronto di tutte le forze politiche riunite nell’Assemblea costituente;

Democratica perchè è centrale la sovranità popolare che si esercita nelle forme appunto stabilite dalla Costituzione.

Parleremo dei nostri diritti , nel particolare, nei prossimi articoli!
Grazie mille per l’attenzione e per il tempo che mi hai dedicato 😊



Condividi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − sei =